Panno Casentino, Gambineri (Spi Arezzo): “Soddisfazione per la conclusione positiva della vertenza”

“Tutte le vertenze sindacali sono importanti ma quella della Manifattura del Casentino aveva un elemento in più: si rischiava di veder scomparire un ‘pezzo’ della storia e della cultura del Casentino”. Per questo abbiamo espresso solidarietà e sostegno come Spi Toscana e Spi Arezzo alla lotta dei lavoratori dell’ex lanificio di Soci”. Lo afferma il segretario generale dello Spi Cgil Arezzo Giancarlo Gambineri.

“Oggi manifestiamo viva soddisfazione per la conclusione positiva della vertenza che riguarda 18 lavoratori con le loro famiglie – prosegue Gambineri. Pur essendo un prodotto di nicchia, oggi richiesto anche dalla famiglia reale inglese, il panno casentinese rappresenta una storia, una cultura, tante vite in un fitto intreccio tra comunità e vallata. La pressione del territorio, l’impegno delle istituzioni e la determinazione del sindacato hanno fatto sì che il territorio non si vedesse espropriato dalla sua vocazione produttiva per una mera questione di interesse immobiliare. Lo Spi Cgil ricorda che il panno del Casentino, un prodotto unico nel suo genere, è candidato a diventare patrimonio dell’umanità e quindi un bene comune“.

gambineri
Giancarlo Gambineri. Foto di Pietro Ruffolo

Sommario

Referendum

Puoi firmare nelle nostre sedi e online su cgil.it/referendum

Recenti