Dal 21 al 23 ottobre a Firenze e on line torna l’Eredità delle Donne

Dal 21 al 23 ottobre a Firenze (Manifattura Tabacchi, via delle Cascine 35) e on line su www.ereditadelledonne.eu e sulla pagina Facebook della manifestazione torna l’Eredità delle Donne, il festival con la direzione artistica di Serena Dandini. L’Iran, la guerra e la leadership femminile sono al centro dell’edizione di quest’anno, il cui titolo è “Queens & Peace” ovvero le donne come portatrici di pace, nel segno della risoluzione ONU 1325, che riconosce il ruolo fondamentale delle donne nella prevenzione e risoluzione dei conflitti.
Protagoniste del festival saranno oltre 50 ospiti dal mondo, attiviste dall’Iran, leader politiche, scienziate, magistrate, scrittrici, direttrici d’orchestra, imprenditrici, voci storiche del femminismo e le nuove femministe della Gen Z.

Di guerra e pace parlerà una voce di immenso valore, quella di Phumzile Mlambo-Ngcuka già direttrice UN Women e prima donna vicepresidente del Sudafrica nella video testimonianza esclusiva che he ha fatto giungere a L’Eredità delle Donne. A quello che sta accadendo in Iran daranno voce Shaparak Shajarizadeh, attivista arrestata per aver manifestato contro l’obbligo del velo, attualmente rifugiata in Canada; Farhad Khosrokhavar, sociologo e docente all’École des hautes études en sciences sociales di Parigi; la scrittrice Nava Ebrahimi; la docente di Storia e politica dell’Iran contemporaneo Farian Sabahi (in foto).

Due serate ideate e condotte da Serena Dandini e tante anteprime italiane sono in programma nel corso della tre giorni fiorentina che si articolerà in oltre 20 eventi sui temi cruciali dell’attualità.

Venerdì 21 ottobre al Teatro Niccolini alle ore 20.30 andrà in scena lo spettacolo di Serena Dandini “Il paradiso non può attendere” mentre il sabato sera 22 ottobre in Manifattura Tabacchi (Sala Festa ore 20.30) sarà dedicato a “Le valorose. Sante e streghe” una galleria di donne intraprendenti, controcorrente, spesso perseguitate, a volte incomprese ma pronte a lottare per raggiungere traguardi che sembravano inarrivabili.

Programma completo

Sommario

Referendum

Puoi firmare nelle nostre sedi e online su cgil.it/referendum

Recenti