Una iniziativa per ricordare il sindacalista SPI, Venanzio Capaccioli a Capolona

Sabato 11 giugno, alla presenza dei due sindaci di Capolona e Subbiano, si è tenuta la giornata della memoria dedicata a Venanzio Capaccioli, il sindacalista di strada, importantissimo punto di riferimento per la popolazione dei due comuni.
Nel corso degli anni passati, Venanzio ha svolto una attività di informazione, sostegno e tutela delle persone che si recavano e tuttora si recano presso la sede della lega Spi Capolona Subbiano.
Venanzio ha preso sempre in carico le esigenze delle persone, non facendo mai mancare un supporto di sensibilità umana.
Lo hanno ricordato Giorgio Cartocci della lega di Capolona-Subbiano, la vedova Anna Frangipani, Giancarlo Gambineri, Segretario generale dello Spi Arezzo, i sindaci di Capolona Mario Francesconi e di Subbiano Ilaria Mattesini.
Molti gli interventi che hanno tratteggiato le caratteristiche umane e le capacità politiche del Capaccioli, tra cui quelle dei figli e dei militanti Spi del territorio.
La riunione è stata conclusa da Alessio Gramolati, Segretario Generale dello Spi Cgil Toscana, che non ha perso l’occasione per ricordare il valore del ruolo di persone come Venanzio.
Dobbiamo tramandarne la loro eredità politica e morale e allo stesso tempo abbiamo bisogno di presidiare sempre più il territorio e costruire una nuova generazione di sindacalisti SPI capaci di offrire una rinnovata capacità di tutela individuale delle persone che si rivolgono alla Cgil” – ha concluso Gramolati.
Alla fine dell’iniziativa è stato posta una targa ricordo del sindacalista scomparso presso la sede della Lega di Capolona.
 
 


 

Sommario

Referendum

Puoi firmare nelle nostre sedi e online su cgil.it/referendum

Recenti