Porto Santo Stefano, divelto il melograno in memoria dei migranti morti in mare

A giugno a Porto Santo Stefano, Donne insieme per la pace, Cgil, Arci, Anpi e Legambiente hanno promosso la piantumazione in un’aiuola del Melograno, con una targa in memora dei migranti morti in mare.

Come riporta ilgiunco.net il segretario della Lega Spi di Monte Argentario Luciano Schiano ha dato notizia del fatto che il melograno e la targa sono stati divelti e di aver sporto denucia contro ignoti, oltre ad avvertire il sindaco dell’accaduto.

“Tutti quanti, ma soprattutto coloro che hanno compiuto questo ignobile gesto razzista – commenta il segretario provinciale dello Spi Cgil, Erio Giovannellisappiano che non ci piegheremo alla prepotenza, perché siamo convinti che “rimanere umani” sia una volontà condivisa dalla stragrande maggioranza dei nostri concittadini”.

Sommario

Referendum

Puoi firmare nelle nostre sedi e online su cgil.it/referendum

Recenti