Cgil e Sportello Oplà a Corri la vita: un aiuto per i malati oncologici

Ci saranno anche la Cgil e lo Sportello Oplà, servizio di informazione attivato dalla Camera del lavoro fiorentina in favore delle persone colpite da malattie oncologiche, alla ventesima edizione di Corri la Vita. La manifestazione, che unisce sport, cultura e solidarietà, si svolgerà domenica 2 ottobre 2022 per le strade di Firenze, aprendo così gli eventi cittadini in programma per il Pinktober, mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno. I fondi raccolti in occasione dell’iniziativa sosterranno progetti per la prevenzione di questa malattia tumorale.

Come ogni anno alla corsa podistica parteciperanno anche le volontarie e i volontari di Oplà (sigla che sta per “Orientamento Previdenza Lavoro Assistenza”), servizio che si occupa di diritti assistenziali e previdenziali durante e dopo la malattia, oncologica e non. Dalla sua nascita ad oggi lo sportello ha aiutato oltre mille persone fornendo consulenze sui diritti previsti da ciascun contratto nazionale di lavoro, sulle richieste di invalidità civile, sulla Legge 104, sull’accompagnamento al reinserimento sul lavoro e sull’assistenza sanitaria integrativa.

Non ci siamo mai fermati, neppure durante l’emergenza Covid, proseguendo il nostro servizio a distanza, con consulenze telefoniche – spiega Silvia Cecchi, che cura il progetto insieme a Chiara Tozzi – Il 75% delle persone che si rivolgono a noi è rappresentato da donne, forse perché questa fascia di popolazione è maggiormente abituata ad affrontare la malattia facendo rete e non in solitudine. Il 59% delle richieste riguarda in particolare patologie al seno”.

Lo Sportello Oplà si trova nella sede della Cgil di Firenze in via Tavanti 3 e, oltre a ricevere su appuntamento, fornisce informazioni telefoniche al numero 3459713730, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 17.30. Il servizio  ha ricevuto il riconoscimento della Regione Toscana e fa parte integrante della rete di realtà impegnate nel campo delle malattie oncologiche che racchiude, tra gli altri, anche la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), il Centro di ascolto regionale, l’Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica (ISPRO) e il Centro di Riabilitazione Oncologica (CeRiOn) di Firenze.

Per quanto riguarda l’appuntamento con Corri la Vita, durante la mattinata di domenica 2 ottobre il palco allestito alle Cascine (viale Lincoln, lungo l’Arno) sarà animato dagli amici e da 20 testimonial della manifestazione e interverranno anche 20 pazienti del Cerion ISPRO-LILT, che indosseranno le maglie di tutte e 20 le edizioni dell’iniziativa. In piazzale Vittorio Veneto prenderanno posto l’unità mobile ISPRO e il camper della LILT per screening gratuiti, visite di prevenzione e attività di informazione. Due i percorsi della corsa: uno di 10 chilometri e mezzo per chi è più esperto e un secondo, di circa 6,2 chilometri, costellato di tappe culturali.

Come ogni edizione i partecipanti, indossando la maglietta di Corri la Vita 2022 o esibendo la ricevuta della donazione, potranno visitare gratuitamente mostre e musei a Firenze. È possibile acquistare la maglietta fino al 29 settembre nei punti aderenti. Più informazioni sul sito di Corri la Vita.

 

Sommario

Referendum

Puoi firmare nelle nostre sedi e online su cgil.it/referendum

Recenti