25 novembre 2021 – Le iniziative di Spi Cgil Toscana

25 novembre – Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Anche lo SPI Cgil Toscana dice no alla violenza sulle donne, e lo fa con tante iniziative:

 

Firenze e provincia

Firenze

IL DRAPPO ROSSO ALLE FINESTRE

Anche questo anno la Cgil Firenze col suo Coordinamento Donne, il Gomitolo perduto e Nosotras insieme vogliono porre l’accento sul preoccupante aumento del fenomeno del femminicidio. I casi di cronaca sono ormai all’ordine del giorno, si può parlare di emergenza. L’Unione Europea ritiene che l’Italia debba integrare le misure di tutela per le donne vittime di violenza.
Per ricordare tutte le vittime di femminicidio e quelle che giornalmente subiscono violenza in tutti gli ambienti famigliari e di lavoro, appendiamo e invitiamo ad appendere un drappo rosso alle finestre per manifestare la nostra vicinanza a queste Donne e così richiamando l’attenzione delle Istituzioni.

Flash Mob in Piazza Santissima Annunziata

Il 25 novembre dalle 10 alle 12 flashmob (dress code total black) in piazza Santissima Annunziata a Firenze con Cgil, Arci, Anpi, Udu, Nosotras, Libere tutte, Arcigay: il numero dei femminicidi non diminuisce, ogni anno assistiamo a una strage di donne ammazzate per gelosia e possesso. Dobbiamo tenere alta l’attenzione sull’argomento, dobbiamo chiedere interventi affinché la prevenzione venga messa al centro. Vieni anche tu in piazza, partecipa al flash mob: donne e uomini contro la violenza.

Canti popolari e letture sceniche, a cura di Irene Chiari.
Partecipano Benedetta Albanese (assessore alle pari opportunità Comune di Firenze) Donata Bianchi (presidente commissione pari opportunità Comune di Firenze) Conclusioni di Daniela Borselli (segretaria Spi Cgil Toscana e responsabile Coordinamento Donne)
25 novembre, ore 15:00 presso la panchina rossa nei giardini di Via Bonaparte a Firenze

Tavarnelle Val di Pesa

L’amore è un’altra cosa. Musica e letture al femminile con ChiaraAndTheLittleSaint

25 novembre, ore 21:30 presso il Circolo Arci La Rampa (Piazza Giacomo Matteotti, 21, 50028 Tavarnelle Val di Pesa)

Pontassieve

Esposizione del tappeto contro la violenza sulle donne, cucito dalle donne dell’AUSER
25 novembre, ore 9:30 Sala Eroine, Palazzo Comunale di Pontassieve

Intitolazione targa che intitolerà il Ponte alle vittime di femminicidio
alla presenza dei sindaci di Pontassieve e Pelago, Responsabile Coordinamento Spi Provinciale, Lega Spi Pelago Pontassieve, Coordinatore Camera del Lavoro, dirigenti scolastici degli istituti di Pontassieve e Pelago


Campi Bisenzio

SPI CGIL di Campi Bisenzio, FNP CISL Fi/Po RSL Piana F.na Campi B.zio, UILP Prato Pistoia hanno organizzato per giovedì 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, un’iniziativa patrocinata dal Comune di Campi Bisenzio e con l’adesione delle seguenti associazioni:

A.N.P.I. Sezione “Lanciotto Ballerini – AIPS Associazione Insieme per Solidarietà – Amici per caso -ANTEAS Campi Signa – Associazione Anziani per il volontariato -Associazione ASD Quarto Tempo Firenze – Auser Campi Bisenzio –CampiinGas – Circolo ARCI Dino Manetti – Circolo ARCI Rinascita – Circolo ARCI San Donnino – Associazione Culturale Incontri – Circolo Culturale LaRocca – Circolo Risorgimento Capalle – Circolo S.M.S. di Sant’Angelo a Lecore – CittàVisibili APS – Fare Centro Insieme – Fratellanza Popolare San Donnino – Faynus Italia – Gruppo Fotografico Ideavisiva – Macramè Società Cooperativa Sociale Onlus/Porto delle Storie – Migranti Unite – Misericordia di Campi Bisenzio –ProCampi/Pro Loco – OperArte – Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio ODV – – Soci Coop di Campi Bisenzio – UrbanCaRe A.P.S.
Programma:
– 18.00 Ritrovo in piazza Dante, obbligo di distanziamento e mascherine
– 18.15 “NO alla violenza – SI’ al rispetto”. Saluto di Emiliano Fossi, Sindaco di Campi Bisenzio. Interventi di: Milena Boschetti, responsabile Coordinamento Donne SPI CGIL Campi Bisenzio; Ester Artese, Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Campi Bisenzio; Patrizia Bucarelli, Centro Antiviolenza Artemisia
– 19:00 Circolo Culturale “Rinascita”, P.za Matteucci, Campi. Aperitivo con intrattenimento musicale: Deborah Castellucci “Il mondo delle donne”.
“Questo 25 novembre è per noi CGIL, CISL e UIL pensionati e per le associazioni che hanno aderito a questa manifestazione, una data in cui rinnovare il patto di alleanza contro ogni forma di violenza e di discriminazione di genere, ora e ancora perché la violenza contro le donne non è un problema del singolo, ma è un fenomeno strutturale che ha radici profonde e pervasive e che, in quanto tale, necessita di interventi strutturali, continui e integrati tra i vari soggetti: istituzioni, sindacati, associazioni, centri antiviolenza. Riteniamo , infatti, che difendere i diritti delle donne, favorire la loro partecipazione e promuovere la cultura della parità siano condizioni necessarie per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese.Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare e a mettere qualcosa di rosso alle finestre. Un simbolo per dire: NO ALLA VIOLENZA SI’ AL RISPETTO”

Mercatale Val di Pesa

Mercoledì 24 novembre installazione di una panchina gialla e una rossa dedicate alla cultura del rispetto (ore 15:30, piazza del Popolo). Con il sindaco Roberto Ciappi, la vicesindaco Elisabetta Masti, Maria Grazia Viganò (Fnp Cisl Chianti), Laura Scalia (coordinatrice Cgil Chianti), Valeria Bartalesi (Spi Cgil San Casciano val di Pesa).

Castelfiorentino

Giovedì 25 novembre (ore 16.30) si svolgerà al Ridotto del Teatro del Popolo un’iniziativa promossa dallo SPI CGIL di Castelfiorentino
La serata sarà preceduta da un flash mob in Piazza Gramsci, previsto alle ore 16.00 di fronte alla Panchina rossa e organizzato dal Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, con l’invito ai presenti a indossare qualcosa di rosso. Dopo il flash mob si svolgerà quindi l’iniziativa al Ridotto del Teatro del Popolo, che si aprirà con il saluto del Sindaco, Alessio Falorni, e l’intervento introduttivo di Nadia Meacci, segretaria dello SPI CGIL Lega di Castelfiorentino. A seguire, una performance teatrale di Teresa Bruno (Teatro C’Art) e di Valentina Chiarugi (TeatroCastello)

Certaldo

Sabato 27 novembre 2021 due iniziative fra dibattito e teatro nel complesso museale di Palazzo Pretorio, con la collaborazione dello Spi Cgil e dell’Auser di Certaldo. Un programma riassunto nel manifesto caratterizzato dai disegni dell’artista Fabio Calvetti. Alle 15, nella chiesa di San Tommaso e Prospero, prenderà il via il dibattito “La condizione delle donne vittime di violenza nell’era Covid”: saranno presenti, oltre al sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini, e all’assessore comunale alle Pari Opportunità, Clara Conforti, Anna Masoni (Operatrice del centro antiviolenza Lilith di Empoli), Fiorella Bomè (Antenna Antiviolenza del Forum permanente delle donne) e Laura Rimi (Commissione regionale Pari Opportunità). A coordinare l’iniziativa sarà Carla Carpitelli del coordinamento Donne Spi Cgil Certaldo. A seguire su il sipario nel vicino Palazzo Pretorio su “S’alza il vento”, spettacolo a cura di Kineses-Centro Studi Danza e Movimento e del laboratorio teatrale dell’associazione Polis di Certaldo: si tratta di una performance itinerante, di grande suggestione che, attraverso musica e movimento, propone un’occasione originale per guardare alla donna. Attraverso l’arte, appunto.

Impruneta

A Fornace Agresti a Impruneta il 27 novembre dibattito-incontro pubblico dalle 16 “Invisibile agli occhi – L’essenziale degli uomini e donne”, organizzato da sindacati e istituzioni. Teatro lettura con Lucia Scci, Alessandra Gay, Alessandro Scavone; interventi di Laura Cioni (assessore di Impruneta), Roberto Ciappo (sindaco di San Casciano), Laura Scalia (Cgil), Maria Grazia Viganò (Cisl), Antonella Ninci (Inail), Ilaria Bonuccelli (Il Tirreno), Fulvia Signani (Università di Ferrara), Paola Boldrini (senatrice), Mojgan Azadegan (resp. Coordinamento regionale Salute e medicina di genere), Manuela Plastina (La Nazione), Alessio Calamandrei (sindaco di Impruneta), Cinzia Dugo (ufficio stampa Unione comu nale Chianti fiorentino).

Empoli

Il 25 novembre, presso il Palazzo delle Esposizioni, in piazza Guido Guerra: apericena dalle 19 preparato accuratamente da S.O.S. Luna Società Cooperativa, che si occupa di percorsi di recupero e di inserimento nel mondo del lavoro di donne vittime di violenza. Il costo è di 10 euro. Alle 21 andrà invece in scena lo spettacolo teatrale gratuito dal titolo ‘Il nome potete metterlo voi’ a cura dell’associazione culturale Sine Qua Non. Il ricavato dell’intera giornata sarà devoluto interamente al Centro Aiuto Donna Lilith.

Nell’ambito delle iniziative celebrative dei 120 anni della Camera del lavoro di Empoli, il 26 novembre alle ore 16:30, alla sala Avane presso la vela Margherita Hack, il dibattito “Il lavoro delle donne nell’Empolese”. Introduce e coordina Cristina Arba del Coordinamento donne Cgil Firenze, intervengono la dott.ssa Alessandra Pescarolo, Nicola Sciclone direttore di Irpet, Brenda Barnini sindaca di Empoli, Paola Galgani segretaria generale Cgil Firenze. Prevista una cena a sostegno del Centro Antiviolenza Lilith alla Casa del Popolo di Avane

 

Lucca e Provincia

Capannori

25 novembre ore 11:00 Parco di Capannori inaugurazione panchina rossa in collaborazione con Coordinamento Donne Spi-Cgil Provincia di Lucca. 
Il 25 novembre il Coordinamento provinciale Donne Spi Cgil Toscana incontra le scuole: Liceo Scientifico E. Majorana, Scuola Media C. Piaggia, Parco Capannori Via del Popolo, ore 11

Lucca

Il 25 novembre il Coordinamento provinciale Donne Spi Cgil Toscana incontra le scuole: Lucca, Polo Scolastico Fermi-Giorgi, Piazza S. Salvatore alle ore 10

Viareggio

Il 25 novembre il Coordinamento provinciale Donne Spi Cgil Toscana incontra le scuole: Viareggio, Liceo Classico Linguistico G. Carducci, Istituto Nautico Artiglio, Liceo Scientifico Barsanti Matteucci, Panchina Rossa Piazza Campioni dalle 11 alle 13

Borgo a Mozzano

Il 25 novembre il Coordinamento provinciale Donne Spi Cgil Toscana incontra le scuole: Borgo a Mozzano, Istituto Tecnologico E. Ferrari, Piazza degli Alpini, ore 11

 

Pisa e provincia

Pisa

Venerdì 26 novembre, presso la sala F. Baroni della Camera del Lavoro di Pisa, e in diretta sulla pagina Facebook CGIL Pisa, dalle ore 9:30 alle ore 12:30, il Coordinamento Donne Camera del Lavoro di Pisa e il Coordinamento Donne Cgil regionale organizzano una tavola rotonda sul tema: “Un vaccino contro la violenza: lavoro, autonomia, indipendenza e cultura del rispetto”. La tavola rotonda sta nell’ambito delle iniziative per la Giornata contro la violenza sulle donne (che cade il 25 novembre)

IL PROGRAMMA

– Conduce: Stefano Ceccarelli – 50 canale
– Saluto di Mauro Fuso, Segretario Generale Camera del Lavoro di Pisa
– Intervengono:
Barbara Orlandi, Responsabile Coordinamento Donne Cgil Toscana
Elisa Giraudo, avvocata
Anna Maria Romano, vicepresidentessa Uni Finance
Daniela Fabbrini, responsabile Coordinamento Donne Cgil – Pisa
Maria Borsò, responsabile Politiche di Genere Cgil – Pisa
Susanna Camusso, Responsabile Politiche di Genere Cgil – Nazionale

 

Arezzo e provincia

Arezzo

26 novembre, alle ore 9:30 all’Auditorium Bruno Buozzi presso la sede CGIL Arezzo: Violenza di genere e Covid 19. Come l’emergenza sanitaria ha impattato nel contrasto alla violenza di genere. Saluti di Alessandro Mugnai, Giancarlo Gambineri, Loretta Gianni. Introduce Alessandra Niccolini. Dibattito con Sigrid Pisanu, Elisa Serafini, Piera Santoro, Maddalena Senesi