A scuola di Diritti con gli #SPIritiYoung!

a-scuola-di-diritti_5-giugno-1

Il 5 giugno a partire dalle ore 9, al Teatro Politeama di Poggibonsi (Siena), saranno presentati i lavori selezionati del percorso “A Scuola di Diritti” promosso dallo Spi Cgil regionale. Dopo l’introduzione della Segretaria generale dello Spi Cgil Toscana Daniela Cappelli e il saluto del sindaco di Poggibonsi Davide Bussagli, i referenti per l’evento Claudio Bicchielli (segreteria Spi Cgil Toscana) e Alessandra Salvato (responsabile del Coordinamento donne regionale) coordineranno l’evento, che si concluderà con l’intervento della Segretaria nazionale dell Spi Cgil Lucia Rossi.
Il percorso, indirizzato alle classi 2°, 3° e 4° delle scuole superiori di secondo grado della regione, ha come tutor Eleonora Pinzuti che, assieme a tutta l’equipe formativa dello Spi Cgil, ha incontrato i docenti per portare nelle classi il tema, spesso trascurato dai programmi scolastici, della conquista dei diritti dal secolo scorso ad oggi. Ciascuna classe (in media 3 per provincia, per un totale di circa due dozzine) ha lavorato su un tema specifico, spaziando dalla guerra di Liberazione al ruolo della donna, ai diritti dei lavoratori e lavoratrici ai nuovi diritti sociali e civili, dal diritto allo studio alle libertà collettive e soggettive. L’intento era quello di far riflettere i e le più giovani, prossimi cittadini e cittadine, su questioni fondamendali quali la dignità, il rapporto fra libertà e doveri, il ruolo della donna nella cultura e nel lavoro e l’azione del sindacato, creando con i docenti delle didattiche in grado di centrare il focus su argomenti tanto rilevanti per le generazioni più giovani.
Obiettivo è dunque creare un legame intergenerazionale che produca consapevolezza e memoria, assieme alla trasmissione di valori e di intenti.
Il 5 giugno verranno così presentati i lavori selezionati, a cui andrà un contributo di 400 euro. Tutti i docenti che hanno partecipato al progetto riceveranno su una chiavetta usb i lavori prodotti sul territorio regionale, in modo da poter diffondere una attività formativa sui diritti, inserendo i lavori nei siti web e nell’uso didattico. A tutti/e i partecipanti sarà dato inoltre un braccialetto con la scritta- hashtag “#SPIritiYoung” a significare il legame e la vicinanza fra lo Spi e quello spirito tutto particolare rappresentato dalla giovinezza.
La giornata e le anticipazioni sulla stessa potranno inoltre, da quest’anno, essere seguite sui canali social: sul sito web www.spicgiltoscana.it, sulla nostra pagina Facebook www.facebook.com/spicgiltoscana/e anche su Instagram a spicgiltoscana.ufficiostampa.
Per info: spiformtoscana@gmail.com.