“Qui si fa il futuro”: l’8 e 9 novembre ad Arezzo il Congresso dello Spi Cgil Toscana.

Lavoro e pensioni, Europa e innovazione, welfare e rilancio della contrattazione sociale: sono alcuni dei temi con i quali si confronteranno i circa 200 delegati dello Spi Cgil Toscana nel Congresso regionale che si svolge ad Arezzo domani giovedì 8 e venerdì 9 novembre.
A questo 11° appuntamento regionale si arriva dopo un lungo percorso fatto di 654 assemblee territoriali alle quali hanno partecipato oltre 20 mila persone. Sono oltre 253mila gli iscritti allo Spi Cgil Toscana, pari al 21,5% dei circa 1.171.960 over 60 della regione. Un’ampia fascia di popolazione che chiede risposte in termini di assistenza sociale e sanitaria, di soluzioni abitative, di sicurezza e di reddito disponibile. In occasione del Congresso, saranno illustrate tre schede: una sugli importi medi delle pensioni provincia per provincia (prima è Siena, ultima Grosseto), una sulla popolazione anziana in Toscana, una su quanto sono tassate le pensioni in Italia rispetto agli altri paesi europei.

Questo il programma del Congresso, all’Hotel Minerva di Arezzo (via Fiorentina, 4).
Giovedì 8 novembre
Ore 9 Accreditamento delegati
Ore 9.30 Saluti di Alessandro Ghinelli, Sindaco di Arezzo
Saluti di Alessandro Mugnai, Segretario generale della Camera del Lavoro di Arezzo
Relazione di Daniela Cappelli, Segretaria generale dello Spi Cgil Toscana
Elezione Commissioni
Interventi degli invitati
Apertura dibattito
Ore 13 Sospensione pranzo
Ore 14 Ripresa dibattito
Ore 16.30 Intervento di Dalida Angelini, Segretaria generale Cgil Toscana
Ore 17 Lo Spi Cgil Toscana incontra Lidia Menapace
Venerdì 9 novembre
Ore 9 Ripresa dibattito
Riunione delle Commissioni Congressuali
Ore 13 Sospensione pranzo
Ore 14 Ripresa lavori
Ore 14.30 Conclusioni di Ivan Pedretti, Segretario generale Spi Cgil nazionale
Votazioni
Elezioni delegati al Congresso nazionale Spi Cgil e al Congresso regionale Cgil
Elezione del Comitato Direttivo, dell’Assemblea generale e del collegio dei Sindaci revisori

Comunicato stampa invito Congresso