Per un forte servizio sanitario pubblico e universale integrato con il welfare sociale: riparte il confronto


Un anno fa Cgil, Cisl e Uil hanno condiviso una piattaforma mirata ad attivare un confronto con la Regione Toscana per un forte servizio sanitario pubblico integrato con il welfare sociale. Oggi quegli obiettivi sono ancora attuali, anzi rafforzati dall’esperienza degli ultimi 3 mesi nella fase acuta dell’emergenza Coronavirus, che ha messo in luce il valore della sanità territoriale, l’esigenza di un sistema sanitario regionale sempre più omogeneo sul territorio in termini di risposta e vicinanza ai cittadini, l’importanza di una legge per la non autosufficienza ripensando anche il sistema delle RSA.

In concomitanza con la ripartenza delle attività ordinarie della sanità, è il momento di riaprire il confronto su una riorganizzazione del sistema sanitario regionale. Spi Cgil Fnp Cisl Uilp Uil della Città metropolitana di Firenze ritengono quindi necessario riprendere e riconsiderare gli obbiettivi individuati nel confronto con USL Toscana centro, SdS e Conferenza dei sindaci dell’area metropolitana.

Per questo a partire da settembre saranno attivate unitariamente iniziative di approfondimento e confronto nelle varie zone territoriali.

Leggi il documento a questo link.