Pensioni, fai i tuoi conti con noi

fai-i-tuoi-conti-con-noi1

 

Al via la campagna dello Spi Cgil Toscana per il controllo della busta paga del pensionato attraverso la verifica del modello ObisM.

Lo Spi Cgil qualifica la sua funzione in una difesa continua e complessiva dei diritti previdenziali e sociali del pensionato.

Oltre a questo, sono tanti gli esperti del Sindacato pensionati della Toscana impegnati per far emergere i cosiddetti “diritti inespressi”, cioè i diritti spettanti e non riconosciuti di cui si può usufruire solo facendone richiesta all’Ente previdenziale e che molti pensionati non conoscono: assegni al nucleo familiare, 14° mensilità, integrazione al trattamento minimo, somme e importi aggiuntivi, detrazioni fiscali. Lo Spi Cgil Toscana interviene per individuar eventuali crediti del pensionato nei confronti dell’Inps.

Uno dei motivi che hanno determinato quelli che vengono definiti i “diritti inespressi” è legato alla decisione dell’Inps di non inviare più a casa il modello ObisM, cioè la busta paga del pensionato e la certificazione dei redditi. Anche per questo lo Spi Cgil Toscana stampa gratuitamente questa documentazione e attraverso un attento controllo può rilevare possibili crediti a favore del pensionato.

Anche nel corso del 2016 sono state controllate moltissime pensioni ed avviate le pratiche per richiedere il pagamento delle somme esigibili.

Per lo Spi Cgil la difesa dei diritti non va mai in pensione. Per tutte le informazioni rivolgetevi alla sede Spi Cgil più vicina. Info: spi.toscana@tosc.cgil.it.