Pensioni, il 27 luglio riparte il confronto governo-sindacati

riparte-confronto-pensioni-1

Il prossimo 27 luglio alle ore 17 è convocato al Ministero del Lavoro il tavolo sulle pensioni. Riparte così il confronto tra governo e Sindacati sulla “fase 2”. I temi da discutere saranno, tra gli altri, la pensione di garanzia per i giovani, l’aspettativa di vita, il sistema di rivalutazione degli assegni e il riconoscimento del lavoro di cura per le donne.
La prima fase del confronto si era conclusa lo scorso 28 settembre con la sottoscrizione di un’intesa che ha portato ad una serie di misure contenute nell’ultima legge di bilancio (il pensionamento anticipato per i lavoratori precoci e per i lavori usuranti, l’Ape sociale e volontaria, la 14esima e la no tax area per i pensionati).
Al tavolo del 27 luglio – dice il Segretario generale dello Spi Cgil Ivan Pedretti – il governo si prenda degli impegni politici e finanziari precisi. Bene che si mettano al centro i giovani. E’ giusto, lo sosteniamo da tempo ed è ora di farlo. Guardiamo alle nuove generazioni senza contrapporle a quelle ‘vecchie’. Servono soluzioni anche sull’aspettativa di vita e sulla rivalutazione delle pensioni”.