Bilanci comunali 2019, accordo quadro tra sindacati e Anci Toscana

E’ stato rinnovato nei giorni scorsi il protocollo d’intesa fra Cgil Cisl e Uil Toscana – unitamente alle categorie della Funzione pubblica e dei Pensionati – e l’Anci-Associazione nazionale comuni italiani regionale, sui bilanci comunali per il 2019. L’accordo fissa gli indirizzi generali che ogni amministrazione potrà adottare e adeguare alle proprie specifiche esigenze.
L’accordo prevede una serie di importanti punti specifici. Tra questi, l’impegno a non aumentare la pressione tariffaria dei servizi, e nel caso fossero indispensabili tener presente il criterio della progressività; l’estensione e il rafforzamento della lotta all’evasione fiscale; l’attivazione di fondi anticrisi e iniziative di sostegno per chi ha perso il lavoro; l’estensione e la verifica dello strumento dell’Isee. E ancora l’attenzione sul fondo autosufficienza, le politiche per l’infanzia e per la casa, il monitoraggio delle zone-distretto nella sanità, l’efficientamento dei servizi, il contrasto alla povertà; oltre alla promozione del confronto e della concertazione fra istituzioni e parti sociali.
La collaborazione tra Anci Toscana e organizzazioni sindacali è estremamente importante: l’Anci invita tutti i Comuni ad aderire al protocollo, in particolare nella costruzione dei loro bilanci. Questo impegno condiviso è fondamentale per dare risposte concrete alle comunità, in particolare per l’equità sociale e gli investimenti per i territori.
Un metodo, quello del confronto e della concertazione, che Anci e sindacati seguono ormai da diversi anni. L’accordo è per il sindacato uno strumento utile per sostenere e rafforzare le attività di contrattazione sociale nei territori.
In allegato il testo dell’accordo.

Prot_AnciT_OOSS_BIlanci_2019_11_02